Articolo Il Cittadino Valeria Salandin

Clicca l'immagine per ingrandire l'articolo.

Speciale Graffignana

L'appuntamento di domenica al centro diurno integrato è promosso da tre amici lodifgiani appassionati del genere

Quando il videogame è un'opera d'arte

In una originale mostra passato e presente dei giochi elettronici

Quando il videogioco non è solo un passatempo, ma un'opera d'arte, è giusto ricostruirne la storia. Parte da quì l'idea avuta da Emanuele Cabrini e Francesco di Jorio di Graffignana e da Mirko Di Pasquale di Castiraga Vidardo che, dopo aver ideato il sito gamesearch.it, sfruttando l'esperienza acquisita nel mondo dei videogiochi, hanno organizzato una rassegna davvero curiosa. L'esposizione troverà spazio domenica 27 giugno, tra le 11 e le 18.30, a Graffignana presso il Centro Diurno integrato. L'ingresso sarà gratuito. In mostra un'originale collezione che svelerà i segreti di un mondo particolarmente amato a qualsiasi età. " in Italia il videogame è ancora considerato un semplice passatempo - spiega Emanuele Cabrini - invece, da qualche anno, lo si studia persino nelle università. Questo perchè racchiude in sè molteplici forme d'arte. Un tempo bastava una sola persona per realizzare un videogioco mentre oggi serve un investimento di milioni di dollari e la competenza di un team composto da circa duecento esperti. Tecnici competenti in calcoli matematici, design, regia, video, musica e altro. Con la nostra collezione cercheremo di diffondere queste informazioni". Tra le rarità a disposizione dei visitatori ci saranno pezzi rari come lo ZX Spectrum. Saranno gli stessi organizzatori ad accogliere i visitatori per proporre loro piacevoli e divertenti visite guidate. Nella vita di ogni giorno i tre promotori dell'evento lavorano in altri campi ma, un giorno o l'altro, vorrebbero trasformare la passione per questo genere genere di articoli in una vera professione. "Nel frattempo - ci spiegano i tre amici - ci limitiamo a collaborare con siti internet di settore fornendo articoli e recensioni di qualità. Per esempio gamesearch.it nasce dalla volontà di creare un portale che affronti il vasto mondo dei videogiochi dando la stessa importanza a tutte le console che hanno fatto la storia dell'intrattenimento elettronico. La struttura semplice e intuitiva del sito, insieme al suo design essenziale ed elegante, fanno da sfondo alle colorate e vivaci recensioni che cercano di ricreare il piacevole aspetto delle riviste cartacee. Giornali che purtroppo sono sempre più sulla via del tramonto. Il sito gamesearch.it è un sito per tutti, internauti appassionati e non. Per questo motivo ci impegnamo a proporre articoli chiari e scorrevoli senza rinunciare alla qualità della forma e dei contenuti". Presso il centro diurno si potranno vedere (e in qualche caso provare), Nintendo 8 Bit, MSX, Commodore 64, Amiga 500, Sega Megadrive, Playstation One eccetera. Tra i giochi in prova Street Fighter II, Super Mario Bros, Samurai Shodown 3 e altri a rotazione. "Oltre ad essere un'occasione per giocare - conclude Cabrini - questa giornata dovrà concentrare l'attenzione sulla storia dei videogiochi dagli anni '40 ad oggi. Ad integrare l'offerta ci saranno anche filmati d'epoca sul tema. Infine, per i più piccoli, è previsto un laboratorio curato da Valeria Salandin che si occuperà di far realizzare ai bambini mini opere inerenti all'evento".

Pa. Ar.